Storia

Il panificio Villone , con sede legale in via Roma n. 1 ad Aliano (Mt), il paese descritto nel “ Cristo si è fermato al Eboli” di Carlo Levi, vanta una lunga tradizione ed esperienza nell’arte di lavorare il pane fin dal 1953 quando i fratelli Luigi e Nicola decisero di aprire il primo forno, scardinando la consolidata abitudine che avevano i contadini di impastare e lavorare il pane prevalentemente tra le mura domestiche.

Giuseppe Villone figlio di Luigi ha continuato a panificare fino al 2007 e dopo aver acquisito i segreti e le tecniche di lavorazione e lievitazione del prodotto lo ha personalizzato e migliorato conferendogli le caratteristiche della fragranza e della durevolezza, che poi ha trasmesso ai propri figli.

Il contesto agropastorale di Aliano è alla base delle varie forme e pezzature del pane: forme di grande pezzatura, infatti, servivano per soddisfare i bisogni dei contadini, dei pastori e delle loro famiglie che erano soliti rincasare alla sera. Oggi, invece, le nuove condizioni di vita e le nuove esigenze hanno indotto i panificatori a realizzare svariate forme e pezzature di pane ma sempre nel rispetto della tradizione osservando un processo di lavorazione articolato in fasi: impastamento con lievito madre, pezzatura, modellatura, cottura.

Il nostro panificio nell’arco del tempo si è specializzato anche nella lavorazione di focacce, biscotti e altri prodotti da forno distinguendosi non solo per l’ utilizzo di materie prime di alta qualità come la farina, i lieviti madre, marmellate, cioccolato e altri ingredienti, ma anche per l’allestimento di un laboratorio ampio e dotato di moderne attrezzature e di un ambiente confortevole destinato all’accoglienza della clientela, che presenta una vetrina ricca di una vasta gamma di prodotti buoni e genuini sapientemente lavorati.

Web Developement Obdo - graphic and web